"R-Estate a distanza" a sostegno degli anziani fragili

Un progetto innovativo promosso da Fondazione Asphi Onlus e ASC InSieme contro l'isolamento aggravato dal lockdown

Dall’interazione tra Fondazione ASPHI ONLUS e ASC InSieme, gestore dei Servizi sociali dell’Unione Reno Lavino Samoggia, nasce "R-Estate a distanza", un progetto che prevede attività sperimentali e innovative rivolte a persone anziane, ad integrazione dei servizi domiciliari, al tempo del coronavirus.
Il progetto, co-finanziato da Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, si rivolge a 15 anziani/e fragili del Distretto Reno Lavino Samoggia che vivono una situazione di aggravamento dell’isolamento sociale e relazionale, con conseguente rischio di deterioramento della salute fisica e mentale, a causa della chiusura del servizio di centro diurno per anziani e degli altri luoghi di aggregazione sociale e alla contestuale impossibilità di incontrare amici e parenti, a seguito della pandemia da Covid-19.
Le persone anziane, infatti, durante la pandemia sono particolarmente vulnerabili non solo a causa dei sistemi immunitari più deboli, ma anche per effetto dell’analfabetismo digitale che impedisce loro di sfruttare la tecnologia per raggiungere informazioni adeguate su rischi e prevenzione, per costruire forme di intrattenimento ludico-intellettuale casalinghe e per ri-creare reti di affettività e socialità a distanza.
"R-Estate a distanza" si propone di mettere i/le beneficiari/e nella condizione di imparare ad usare supporti tecnologici ed informatici per fronteggiare nell’immediato il periodo di lockdown ricostruendo una rete relazionale che ha come punto centrale il domicilio e, nel periodo più ampio, la lenta e lunga ripresa della normalità, mediante lo sviluppo di nuove autonomie individuali.

In concreto, i/le 15 partecipanti riceveranno un tablet preparato da Fondazione ASPHI perché si presenti con una interfaccia semplice e personalizzata in base alle abitudini e interessi della persona, sul quale sono installate applicazioni semplificate per comunicare a distanza e per svolgere attività ricreative e di stimolazione cognitiva. Il personale OSS (Operatori socio sanitari) di ASC InSieme, adeguatamente formato da Fondazione ASPHI, garantirà per 6 mesi un supporto a domicilio per l’uso del tablet.

Grazie alla sinergia tra ASC InSieme e U-Watch SRLS, nata all’interno del Clust-ER Industrie della Salute e del Benessere della Regione Emilia-Romagna, del quale sono entrambe socie, all’interno del progetto per 5 casi si sperimenterà anche un dispositivo anticaduta e di tracciamento GPS messo a disposizione in comodato d’uso da U-Watch SRLS.

A sostenere economicamente il progetto sono la Fondazione Cassa Risparmio in Bologna con un contributo di 15.000 € destinato all’acquisizione delle dotazioni tecnologiche per i /le beneficiari/e del progetto (tablet, licenze, connessione internet, dispositivi u-watch) e alla personalizzazione delle stesse, e la Fondazione del Monte di Bologna con un contributo di 10.000 € destinato a coprire una parte dei costi degli operatori di Fondazione Asphi Onlus e
di ASC InSieme impegnati nel progetto.

logo unione ucrls


SEDE LEGALE E AFFARI GENERALI
c/o Comune di Casalecchio di Reno
Via dei Mille n. 9 – 40033 Casalecchio di Reno (BO)
tel. 051 598111
e-mail: info@unionerenolavinosamoggia.bo.it

CODICE FISCALE: 91311930373
IBAN : IT 85 Y 02008 05403 000100764449
Partita Iva: 03466041203
PEC: unione.renolavinosamoggia@cert.cittametropolitana.bo.it



Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso consulta l'informativa sulla privacy. Proseguendo la navigazione del sito acconsenti all'uso dei cookie